Biostimolanti in agricoltura - Nuova edizione

Presupposti scientifici e applicazioni pratiche

New Business Media

€35.15 €37.00

L'acquisto del volume dà diritto ad accedere a contenuti integrativi digitali che sono affiancati al volume cartaceo con lo scopo di arricchirne ed ampliarne le conoscenze. Le risorse integrative sono disponibili sul sito Edagricole

I biostimolanti sono mezzi tecnici ormai entrati nella gestione agronomica ordinaria delle aziende agrarie, utilizzati per migliorare la crescita, la qualità, la resa e la tolleranza agli stress abiotici delle colture, in particolare quelle ortofrutticole e floricole, riducendo l’impiego di fertilizzanti e le perdite di nutrienti.

Regolati e sostenuti dalla normativa europea, sono miscele complesse, perlopiù di origine vegetale, il cui meccanismo d’azione deve essere ancora pienamente compreso anche se esiste già una buona scelta commerciale.

La nuova edizione presenta le ultime scoperte e le nuove sostanze, addentrandosi nelle tecniche di applicazione e negli usi più comuni in frutticoltura, orticoltura, viticoltura e florovivaismo

Indice: Origine storica ed evoluzione dei biostimolanti in agricoltura - Definizione, classificazione e regolamentazione dei biostimolanti delle piante - Principali composti ad azione biologica nei biostimolanti non microbici: biosaggi e tecniche analitiche per la caratterizzazione - I meccanismi di azione dei biostimolanti nella pianta - Utilizzo di biostimolanti microbici per mitigare gli stress abiotici enfatizzati dai cambiamenti climatici - Effetto dei biostimolanti nel suolo e interazione con la rizosfera - I biostimolanti a base di funghi micorrizici arbuscolari: potenzialità in agricoltura - I biostimolanti e gli stress abiotici - I biostimolanti nella ricerca agronomica: approccio sperimentale per la caratterizzazione funzionale - Passato, presente e futuro degli approcci di fenotipizzazione agronomica nella ricerca e nello sviluppo di biostimolanti - Effetti dall'applicazione dei biostimolanti sulla qualità e sul valore nutrizionale delle colture orticole - I biostimolanti applicati ai semi - Tecniche di applicazione dei biostimolanti - Uso dei biostimolanti in frutticoltura - Utilizzo di biostimolanti in viticoltura - Applicazione dei biostimolanti in orticoltura - I biostimolanti nella produzione di Novel Foods - Applicazione dei biostimolanti nel florovivaismo. 

GUARDA la VIDEO presentazione del LIBRO

Antonio Ferrante è Professore ordinario di Orticoltura e Floricoltura nel Dipartimento di Scienze Agrarie e Ambientali - Produzione, Territorio, Agroenergia dell’Università degli Studi di Milano e Presidente del Collegio Didattico del Corso di Laurea in Produzione e Protezione delle Piante e dei Sistemi del Verde e del Corso di Laurea Magistrale in Scienze della Produzione e Protezione delle Piante. Le tematiche di ricerca spaziano dalla nutrizione minerale per migliorare la qualità e la resa delle colture ortofloricole alla valutazione della qualità dei prodotti, nella fase di raccolta e durante la fase post-raccolta. Dal 2022 è Presidente della Società di Ortoflorofrutticoltura Italiana (SOI).

Gli autori: Carlo Andreotti, Libera Università di Bolzano | Aldo Calcante, Università degli Studi di Milano | Claudio Ciavatta, Alma Mater Studiorum  Università di Bologna | Giacomo Cocetta, Università degli Studi di Milano | Nicola D'Ascenzo, Istituto Neruologico Mediterraneo NEUROMED I.R.C.C.S. | Stefania De Pascale, Università degli Studi di Napoli Federico II | Irene Donati, Alma Mater Studiorum Università di Bologna | Laura Ercoli, Scuola Superiore Sant'Anna, Pisa | Andrea Ertani, Università di Torino | Arianna Facchi, Università degli Studi di Milano | Antonio Ferrante, Università degli Studi di Milano | Alessandra Francini, Scuola Superiore Sant’Anna, Pisa | Ornella Francioso, Alma Mater Studiorum  Università di Bologna | Tommaso Frioni, Università Cattolica del Sacro Cuore | Andrea Giro, Università degli Studi di Padova | Chiara Manoli, ECOFI (European Consortium of Organic-based Fertilizer Industry) | Luigi Mariani, Università degli Studi di Milano | Daniele Massa, CREA, Centro di Ricerca Orticoltura e Florovivaismo, Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria | Serenella Nardi, Università degli Studi di Padova | Marco Nuti, Scuola Superiore Sant'Anna, Pisa | Roberto Oberti, Università degli Studi di Milano | Giancarlo Pagnani, Università degli Studi di Teramo | Antonio Pannico, Università degli Studi di Napoli Federico II | Marika Pellegrini, Università degli Studi dell'Aquila | Elisa Pellegrino, Scuola Superiore Sant'Anna, PisaPierdomenico Perata, Scuola Superiore Sant’Anna, Pisa | Michele Pisante, Università degli Studi di Teramo | Stefano Poni, Università Cattolica del Sacro Cuore | Daniela Romano, Università degli Studi di Catania | Domenico Ronga, Università degli Studi di Salerno | Paolo Sambo, Università degli Studi di Padova | Antonietta Santaniello, Scuola Superiore Sant’Anna, Pisa | Andrea Scartazza, IRET, Istituto di Ricerca sugli Ecosistemi Terrestri; CNR, Consiglio Nzionale delle Ricerche | Michela Schiavon, Università di Torino | Sebastian Soppelsa, Centro di Sperimentazione Laimburg | Francesco Spinelli, Alma Mater Studiorum Università di Bologna | Stefania Toscano, Università degli Studi di Messina | Alice Trivellini, Università di Pisa.