Olea

Trattato di olivicoltura

New Business Media

€66.03 €69.50

Si sono dati appuntamento i maggiori esperti del settore olivicolo e oleario per dare vita a questa opera enciclopedica che rappresenta il più importante riferimento tecnico ed operativo per quanti operano in questo settore.

L'olivicoltura di qualità è in forte espansione in Italia e questo volume rappresenta un punto di riferimento fondamentale per quanti, olivicoltori od operatori nel campo della trasformazione, vogliono essere protagonisti sul mercato offrendo al consumatore un prodotto di eccellenza.

L'obiettivo è quello di fornire uno strumento di lavoro agile e completo, aggiornato e di immediata consultazione, al passo con la forte evoluzione di questo settore.

Indice: Aspetti generali dell'olivicoltura - Morfologia e ciclo di sviluppo -Biologia fiorale e di fruttificazione - La fenologia - Ecofisiologia - Resistenza agli stress ambientali - Genetica e miglioramento - Le biotecnologie - Descrizione delle principali cultivar di olivo da olio e da tavola italiane - Impianto - Potatura - Potatura meccanica - Criteri di scelta per le forme di allevamento - La raccolta delle olive - Le caratteristiche del prodotto e le relazioni con le variabili agronomiche - I sottoprodotti della filiera olivicolo-olearia - Tecniche di propagazione e vivaismo - La nutrizione minerale e le concimazioni - Gestione del suolo - Irrigazione - La difesa fitosanitaria - Fitofagi dell'olivo - Batteri e funghi particolarmente dannosi - Malattie infettive.

Gli Autori

Paolo Amirante, Dipartimento di Progettazione e Gestione dei Sistemi Agro-Zootecnici e Forestali (PRO.GE.SA)- Bari

Luciana Baldoni, CNR - Istituto di Genetica Vegetale, Sezione di Perugia - Perugia

Ettore Barone, Dipartimento di Colture Arboree - Palermo

Susanna Bartolini, Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento “Sant’Anna” - Pisa

Elvio Bellini, Dipartimento di Ortoflorofrutticoltura, Polo Scientifico-Sesto Fiorentino (FI)

Giuseppe Celano, Dipartimento di Produzione Vegetale, Università degli Studi della Basilicata - Potenza

Innocenza Chessa, Dipartimento di Economia e Sistemi Arborei - Sassari

Antonio De Cristofaro, Dipartimento di Scienze Animali, Vegetali e dell’Ambiente (SAVA), Università del Molise - Campobasso

Piero Deidda, Dipartimento di Economia e Sistemi Arborei - Sassari Luigi Di Marco, Dipartimento di Colture Arboree - Palermo

Bartolomeo Dichio, Dipartimento di Produzione Vegetale - Potenza Piero Fiorino, Dipartimento di Ortoflorofrutticoltura, Polo Scientifico - Sesto Fiorentino (FI)

Gennaro Giametta, Università degli Studi “Mediterranea” di Reggio Calabria - Dip.to di Scienze e Tecnologie Agroforestali e Ambientali-Sezione Meccanica - Gallina di Reggio Calabria (RC)

Edgardo Giordani, Dipartimento di Ortoflorofrutticoltura, Polo Scientifico - Sesto Fiorentino (FI)

Riccardo Gucci, Dipartimento di Coltivazione e Difesa delle Specie Legnose - Pisa

Nino Iannotta, Istituto Sperimentale per l’Olivicoltura - Rende (CS)

Nicola Lombardo, Istituto Sperimentale per l’Olivicoltura - Rende (CS)

Stefano Mancuso, Dipartimento di Ortoflorofrutticoltura, Polo Scientifico - Sesto Fiorentino (FI)

Elettra Marone, Dipartimento di Produzione Vegetale - Potenza

Giovanni Paolo Martelli, Dipartimento di Protezione Piante e Microbiologia Applicata - Bari

Gian Franco Montedoro, Dipartimento di Scienze Alimentari, sezione di Industrie Agrarie - Perugia

Giovanni Nieddu, Dipartimento di Economia e Sistemi Arborei - Sassari

Stefania Nin, Dipartimento di Ortoflorofrutticoltura, Polo Scientifico - Sesto Fiorentino (FI)

Assunta Maria Palese, Dipartimento di Produzione Vegetale, Università degli Studi della Basilicata - Potenza

Giorgio Pannelli, Dipartimento di Scienze Alimentari, sezione di Industrie Agrarie - Perugia

Antonio Rotundo, Dipartimento di Produzione Vegetale - Potenza

Giuseppe Rotundo, Dipartimento di Scienze Animali, Vegetali e dell’Ambiente (SAVA), Università del Molise - Campobasso

Eddo Rugini, Dipartimento di Produzione Vegetale, Sezione di Ortofloroarboricoltura, Università degli Studi della Tuscia - Viterbo

Luca Sebastiani, Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento “Sant’Anna” - Pisa

Maurizio Servili, Dipartimento di Scienze Alimentari, sezione di Industrie Agrarie - Perugia

Giuseppe Surico, Dipartimento di Biotecnologie Agrarie - Firenze

Agostino Tombesi, Dipartimento di Arboricoltura e Protezione delle Piante - Perugia

Claudio Vitagliano, Scuola Superiore di Studi Universitari e di Perfezionamento “Sant’Anna” - Pisa

Cristos Xiloyannis, Dipartimento di Produzione Vegetale, Università degli Studi della Basilicata - Potenza

Coordinatore: Piero Fiorino